Tutte le News, Recensioni, Soluzioni e Trucchi per tutte le console! E tanto altro ancora!
 
IndicePortaleFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Fantasmi,spiriti e...

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
_Siri_
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 58
Età : 24
Data d'iscrizione : 24.09.08

MessaggioTitolo: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 3:19 pm

...
Ci credete o no?
Ne avete mai visti,sentiti?Storie interessanti da raccontare?

..A voi la parola! Smile
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Princess Lover
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 89
Data d'iscrizione : 13.10.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 3:26 pm

Dov'è ti è uscito questo topic tesò??? Laughing

Cmq vivo a qualche km da Benevento..il paese delle Streghe,si diceva nel Medioevo..e di storie e leggende ce ne sono molte...Se poi ci aggiungiamo i vecchi castelli che abbiamo sulle nostre colline,beh..ci sarebbe da raccontare...
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
_Siri_
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 58
Età : 24
Data d'iscrizione : 24.09.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 3:28 pm

Racconta pure! Smile
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Cloud Strife
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6036
Età : 24
Data d'iscrizione : 03.08.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 3:35 pm

Raccontaci qualche leggenda su Benevento allora Smile

_________________


I Miei Contest
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.console-mania.forumattivo.com
Princess Lover
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 89
Data d'iscrizione : 13.10.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 4:23 pm

Addirittura se ne parla su Wikipedia di questa storia..

Si racconta che erano solite cantare e danzare intorno ad un noce prima di spiccare il volo, nelle notti nebbiose d'inverno, per le loro scorribande sulla città...

Questa si dice che sia la filastrocca che solitamente cantavano..
“Unguento, unguento,

mandame a la

noce di Benivento

supra acqua et supra ad vento

et supra ad omne maltempo”.

Nel dialetto beneventano non esiste la strega, ma la janara:una donna, che possiede poteri magici, conosce le virtù delle erbe, pratica alcune operazioni mediche.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Cloud Strife
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6036
Età : 24
Data d'iscrizione : 03.08.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 4:31 pm

Bello, ma è mezza latina e mezza italiana? xD

_________________


I Miei Contest
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.console-mania.forumattivo.com
Vincent Valentine
Veterano
Veterano
avatar

Numero di messaggi : 1300
Età : 24
Località : Avola
Data d'iscrizione : 11.08.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 5:00 pm

io ho visto su internet il fantasma della ragazza Teresa che ha ucciso 2 giovani e 1 l'ha ripresa perchè erano in macchina il "cameraman" è vivo per miracolo e dallo shock non riesce a parlare di ciò che accadde...
poi io abito vicino all' ospedale e proprio li vicino c'è una casa e una villa abbandonata da far accapponare la pelle, se poi ci metti tutte le persone che dicono che ci sono i fantasmi e se stai ben attento nelle finestre vedi delle facce poi ti caghi sotto (scusate l'espressione)
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Cloud Strife
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6036
Età : 24
Data d'iscrizione : 03.08.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 5:01 pm

Infatti asd

_________________


I Miei Contest
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.console-mania.forumattivo.com
Elivan
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6923
Età : 25
Località : Gela
Data d'iscrizione : 04.08.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 5:14 pm

Cloud Strife ha scritto:
Bello, ma è mezza latina e mezza italiana? xD

Toscano antico, credo... bounce Tipo Petrarca, và... asd

_________________

W CONSOLE-MANIA!

Miei Contest!



... Homer Simpson esiste... questa è la prova:
Spoiler:
 


... Anche Super Mario esiste! O_O
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://console-mania.forumattivo.com/forum.htm
_Siri_
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 58
Età : 24
Data d'iscrizione : 24.09.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 6:07 pm

Bella la storia dani *-*

Io di storie ne ho sentite...
Si dice che in quella che adesso è una discoteca,nel piano superiore dove si arriva attraverso delle scale esterne,venivano fatti aborti abusivi e che la notte si sentono i pianti dei bambini pensate un pò Laughing
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Princess Lover
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 89
Data d'iscrizione : 13.10.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 6:12 pm

Elivan ha scritto:
Cloud Strife ha scritto:
Bello, ma è mezza latina e mezza italiana? xD

Toscano antico, credo... bounce Tipo Petrarca, và... asd

Ehm..nn penso sai??? Laughing é latino mischiato al dialetto antico della zona Laughing

Si dice poi che in alcune date e luoghi particolari(io tt le storie nn le so) si può sentire di notte,fra gli alberi di noci..l'antico canto di queste streghe...
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Elivan
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6923
Età : 25
Località : Gela
Data d'iscrizione : 04.08.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 6:19 pm

Sarebbe la prima forma d'italiano (mischiato al latino) che nasce appunto in Toscana!^^

_________________

W CONSOLE-MANIA!

Miei Contest!



... Homer Simpson esiste... questa è la prova:
Spoiler:
 


... Anche Super Mario esiste! O_O
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://console-mania.forumattivo.com/forum.htm
Princess Lover
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 89
Data d'iscrizione : 13.10.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 6:33 pm

uhm..il dialetto beneventano è un pò diverso..Lo conosco un pò.. bounce
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
_Siri_
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 58
Età : 24
Data d'iscrizione : 24.09.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 6:35 pm

Nn penso a parte dani e cla che in questo forum molti siano consapevoli della mia passione x l.Inghilterra e l.inglese Laughing
Cmq nn potete immginare quante leggende ci sono! Adorabili *-*

Penso che i fantasmi più celebri sono quelli della Torre di Londra..come ad esempio quello di Margaret Pole,contessa di Salisbury,giustiziata nella Tower Green...molti dicono di aver visto il suo fantasma che urlava di essere innocente mentre 2 guardie la tenevano e il boia che le tagliava la testa..In effetti poco dopo si scoprì che era realmente innocente! Smile
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Princess Lover
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 89
Data d'iscrizione : 13.10.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 6:43 pm

Si è vero..l'ho sentita da qualche parte questa storia cicci..
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Cloud Strife
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6036
Età : 24
Data d'iscrizione : 03.08.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 6:46 pm

Io non ne sapevo nulla eppure mi affascina Very Happy

Non so quanto posa centrare con l'argomento eppure di storie del genere fa accapponare la pelle quella di Elizabeth Barthory:

Nacque nel 1560 a Nyírbátor un villaggio nel nord-est dell'attuale Ungheria, ma venne allevata nella proprietà di famiglia di Esced in Transilvania (odierna Romania). La sua famiglia faceva parte delle casate protestanti dell'Ungheria. L'albero genealogico del suo casato comprendeva vari eroi di guerra, un cardinale e un futuro re di Polonia. Nella sua famiglia, a causa della consanguineità (anche il padre aveva sposato una sua cugina), non mancavano malattie al sistema nervoso: molti suoi membri mostravano segni di epilessia, schizofrenia e altri disturbi mentali.

Fin da bambina dà segni di squilibro passando in pochissimo tempo dalla tranquillità alla collera. All'età di circa sei anni fu testimone di un fatto che lasciò su di lei una traccia indelebile: un gruppo di zingari venne invitato nella sua casa per intrattenere la corte; uno di essi venne però condannato a morte per aver venduto i figli ai turchi. Le sue grida lamentose echeggiarono nel castello attirando l'attenzione di Elizabeth, che all'alba fuggì dal castello per vedere la condanna: dei soldati tagliarono il ventre di un cavallo legato a terra, il condannato venne preso e infilato nel ventre, rimase fuori solo la testa, poi un soldato ricucì il ventre del cavallo con il condannato al suo interno. Nel 1571, all'età di 11 anni, si fidanzò con Ferenc Nádasdy, sette anni più grande di lei, e andò a vivere nel castello di Nádasdy di Sárvár nell'Ungheria centrale, presso il confine austriaco.

All'età di 13 anni, incontrò un suo cugino, il principe di Transilvania, il quale, sotto i suoi occhi, fece tagliare naso e orecchie a 54 persone sospettate di aver fomentato una ribellione dei contadini.

L'8 maggio 1575 all'età di 15 anni sposò il promesso Ferenc Nádasdy a Vranov nad Topľou (Varanno), presso Prešov, nell'attuale Slovacchia nord-orientale. Al matrimonio fu invitato persino il sovrano del Sacro Romano Impero Massimiliano II che però a causa della lontananza non poté partecipare, ma inviò una delegazione con un costoso regalo di nozze. Il marito, persona crudele e spietata, aveva studiato a Vienna, dove si era dimostrato un buon atleta ma non un bravo studente popolare tra i coetanei; inoltre faceva all'epoca parte di un gruppo di spadaccini noto come il "Terribile Quintetto" e amava torturare i servi, senza però ucciderli: una delle sue torture preferite consisteva nel cospargere di miele una ragazza nuda e lasciarla legata vicino alle arnie delle proprietà. Essendo Nádasdy quasi sempre lontano da casa per combattere i turchi, la responsabilità del castello di Sárvár era affidata ad Elizabeth.

Elizabeth amava vestirsi da maschio e verso i 13-14 anni ebbe una figlia illegittima che venne affidata ad un contadino. Nei primi dieci anni di matrimonio non ebbe figli, ma nei nove anni seguenti partorì tre figlie e un figlio. Fu una madre molto protettiva.


Sadismo, lesbismo e magia nera [modifica]
Per passare il tempo quando il marito era lontano da casa, Elizabeth cominciò a far visite alla contessa Karla, sua zia, e a partecipare alle orge da lei organizzate. Conobbe nello stesso periodo Dorothea Szentes, una esperta in magia nera che incoraggiò le sue tendenze sadiche. Dorothea e il suo servo Thorko insegnarono a Elizabeth la stregoneria. Ecco cosa scrive in una lettera al marito:

« Ho appreso da Thorko una nuova deliziosa tecnica: prendi una gallina nera e la percuoti a morte con la verga bianca; ne conservi il sangue e ne spalmi un poco sul tuo nemico. Se non hai la possibilità di cospargerlo sul suo corpo, fai in modo di procurarti uno dei suoi capi di vestiario e impregnalo con il sangue. »


Elizabeth riteneva un affronto intollerabile la fuga di una serva e la punizione era quasi sempre la morte. Una sera una ragazza di 12 anni, Pola, riuscì a fuggire dal castello con indosso solo una lunga camicia bianca. Venne presa poco dopo e condotta dalla contessa che la costrinse ad entrare in una gabbia cilindrica troppo stretta per sedersi e troppo bassa per stare in piedi. Poi la gabbia venne tirata su tramite delle carrucole e spinta contro dei paletti appuntiti. Il nano al servizio di Elizabeth, Fizcko, manovrò le corde in modo che la gabbia oscillasse e il corpo venne fatto a pezzi. In un'altra occasione, in pieno inverno fece andare nel cortile sotto la sua finestra delle ragazze nude e ordinò di versare acqua sulle sue vittime, che morirono per assideramento.

Suo marito non era da meno: una volta ai due sposi venne il sospetto che una serva si fosse finta malata, le fecero così infilare tra le dita dei pezzi di carta impregnati d'olio a cui fu poi dato fuoco; dopo questo fatto ben pochi osarono dichiararsi ammalati.

I primi segni della sua pazzia si palesarono sulle sue serve, punite sempre più duramente per i loro errori. Apprezzò sempre più la vista e il sapore del sangue, di cui si serviva anche per delle abluzioni: era convinta di poter acquisire gioventù ed immortalità bagnandosene il corpo. Si pensa che abbia cominciato a uccidere nel periodo tra il 1585 e il 1610. Il marito e i parenti sapevano delle sue inclinazioni sadiche, ma non intervennero. Cominciò a torturare giovani contadine, poi anche le figlie della piccola nobiltà.

Quando le denunce arrivarono alla Chiesa cattolica, l'imperatore Mattia II intervenne ordinando un'indagine sulla nobildonna. Gli inviati dell'imperatore colsero sul fatto la Báthory mentre torturava alcune ragazze; fu incriminata e murata viva nella sua stanza con un foro per ricevere il cibo. Altre quattro persone, tra cui la fedelissima Ilona e l'amante Lazslo, un esponente della piccola nobiltà locale, suoi complici furono condannati e giustiziati.

Non è mai stato chiarito il numero esatto delle sue vittime, ma dai suoi diari e i suoi appunti emergono 650 nomi accuratamente trascritti. Questo farebbe di lei la più efferata e prolifica serial killer della storia.

La sua storia sfuma nella leggenda ed è condita di tradizioni popolari. Elizabeth Báthory è infatti diventata un personaggio di culto dell'immaginario vampiresco, quanto il celebre principe Vlad III Dracula di cui fu anche parente.

Fonte: wikipedia


Che ne dite? O.O

_________________


I Miei Contest
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.console-mania.forumattivo.com
_Siri_
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 58
Età : 24
Data d'iscrizione : 24.09.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 6:58 pm

Oddio fa paura XD
Io avevo sentito solo dei suoi bagni nel sangue!
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Cloud Strife
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6036
Età : 24
Data d'iscrizione : 03.08.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 7:10 pm

Ecco la storia della saponificatrice di Correggio, la storia di Leonarda Cianciulli:

Nasce a Montella, un piccolo paese dell'Irpinia, da Mariano Cianciulli ed Emilia Di Nolfi, che fu costretta a sposarlo essendo rimasta incinta di lui dopo uno stupro: Leonarda fu dunque malvista dalla madre che la considerava "figlia della colpa". Sembra che da bambina avesse sofferto di epilessia. Leonarda trascorre dunque un'infanzia infelice, di cui racconta:
« Cercai due volte di impiccarmi; una volta arrivarono in tempo a salvarmi e l'altra si spezzò la fune. La mamma mi fece capire che le dispiaceva di rivedermi viva. Una volta ingoiai due stecche del suo busto, sempre con l'intenzione di morire e mangiai dei cocci di vetro: non accadde nulla. »


Con l'adolescenza, il suo carattere cambiò facendosi estroverso e comunicativo, capace di aggregare le persone. Considerata una persona intelligente ma "un poco eccentrica", malgrado fosse tutt'altro che bella, si vantava con le amiche delle proprie precoci esperienze sessuali.

Nel 1914, all'età di 21 anni, sposa Raffaele Pansardi, impiegato del catasto, in aperto contrasto con i famigliari che avevano individuato - com'era consueto all'epoca - un altro candidato. La madre maledisse la figlia alla vigilia delle nozze e troncò ogni rapporto con lei, un fatto questo che segnò profondamente la personalità della futura assassina.

La giovane coppia va a vivere a Lauria, in provincia di Potenza, ma nel 1930 il terremoto del Vulture costringe gli sposi, caduti in miseria, a trasferirsi a Correggio in provincia di Reggio Emilia, dove vanno a vivere in via Cavour 11A. Raffaele Pansardi - del quale, per inciso, si è persa ogni traccia - non ha intenzione di lavorare, diventa un alcolizzato e la coppia decide di separarsi, mentre la Cianciulli si organizza per risollervare le sorti della famiglia: avvia un piccolo ma fiorente commercio di abiti usati, si presta a fare la sensale di matrimoni e, parallelamente, a offrire servizi di cartomanzia e astrologia alle amiche più care.

Dall'inizio del matrimonio, Leonarda ha 17 gravidanze che si risolvono in 3 parti prematuri, 10 figli morti in tenera età e 4 sopravvissuti: questi diventano per Leonarda un bene da difendere a qualsiasi prezzo, specie ricordando la profezia di una zingara che le aveva predetto il futuro:
« Ti mariterai, avrai figliolanza, ma tutti moriranno i figli tuoi »

« Vedo nella tua mano destra il carcere, nella sinistra il manicomio »


Nel 1939 scoppia la Seconda guerra mondiale. I giovani Pansardi, Bernardo e Biagio, frequentano il ginnasio e l'unica figlia, Norma, l'asilo delle suore, ma al pensiero delle sorte di Giuseppe, studente di medicina all'Università di Milano, che è ormai dell'età giusta per essere chiamato al fronte, Leonarda cade preda dello sconforto e prende una drastica decisione: fare sacrifici umani in cambio della vita del figlio, come si legge nelle sue memorie:
« Non potevo sopportare la perdita di un altro figlio. Quasi ogni notte sognavo le piccole bare bianche, inghiottite una dopo l'altra dalla terra nera... per questo ho studiato magia, ho letto i libri che parlano di chiromanzia, astronomia, scongiuri, fatture, spiritismo: volevo apprendere tutto sui sortilegi per riuscire a neutralizzarli. »


Nel suo paese Leonarda è benvoluta e stimata, considerata una madre esemplare e - siamo negli anni del Ventennio - una fervente fascista. Frequenta molta gente (cui offre i deliziosi dolci che ama cucinare) e in particolare tre amiche, tutte donne sole e non più giovani, insoddisfatte della ridente Correggio: approfittando di questo loro desiderio, Leonarda, ormai diventata piuttosto famosa come fattucchiera locale, le attira nella sua trappola.

Gli omicidi [modifica]

Faustina Setti [modifica]

La più anziana delle sue vittime è Faustina Setti, una donna di settant'anni semianalfabeta ma inguaribilmente romantica, che viene attirata da Leonarda con l'assicurazione di averle trovato un marito a Pola. Leonarda convince la donna a non parlare a nessuno della novità per evitare invidie e maldicenze; il giorno della partenza Faustina si reca a casa dell'amica per farsi dare le ultime istruzioni e per farsi dettare da Leonarda una lettera da spedire alle amiche appena giunta a Pola, nonché per firmare alla Leonarda una delega per gestire i suoi beni... Ma il viaggio è destinato a non cominciare mai: Leonarda infatti uccide la sua anziana amica a colpi di ascia, trascina il corpo in uno stanzino e lo seziona in nove parti, raccogliendo il sangue in un catino. Come ella stessa scriverà nel memoriale redatto in carcere (intitolato "Le confessioni di un'anima amareggiata"):
« Gettai i pezzi nella pentola, aggiunsi sette chilogrammi di soda caustica, che avevo comprato per fare il sapone, e rimescolai il tutto finché il corpo sezionato si sciolse in una poltiglia scura e vischiosa con la quale riempii alcuni secchi e che vuotai in un vicino pozzo nero. Quanto al sangue del catino, aspettai che si coagulasse, lo feci seccare al forno lo macinai e lo mescolai con farina, zucchero, cioccolato, latte e uova, oltre a un poco di margarina, impastando il tutto. Feci una grande quantità di pasticcini croccanti e li servii alle signore che venivano in visita, ma ne mangiammo anche Giuseppe e io. »


Francesca Soavi [modifica]

La seconda vittima, un'insegnante d'asilo di nome Francesca Soavi, a cui Leonarda aveva promesso un lavoro al collegio femminile di Piacenza, cade nella trappola il 5 settembre 1940: per stornare i sospetti più a lungo possibile, Leonarda la convince a scrivere delle cartoline ai familiari per scusarsi dell'assenza e a spedirle da Correggio per evitare di far conoscere la sua destinazione, almeno fino a quando non sarà sicura di aver ottenuto il posto. Il copione si ripete: dopo averla uccisa, Leonarda ruba i pochi soldi della vittima e, con il permesso che costei le aveva concesso prima di morire, si fa carico di vendere tutte le sue cose e si tiene la somma guadagnata. Il figlio Giuseppe va a Piacenza a spedire le lettere della vittima.

Leonarda non può ancora sapere che Francesca non ha mantenuto la promessa di tenere la bocca chiusa sul suo imminente trasferimento: una vicina di casa, infatti, è a conoscenza della destinazione della sua vecchia amica, ma non si fa avanti e la vicenda viene dimenticata.

Virginia Cacioppo [modifica]

La terza vittima è un'ex cantante lirica di discreto successo, la cinquantanovenne Virginia Cacioppo. Leonarda attira la sua curiosità offrendole un impiego a Firenze come segretaria di un misterioso impresario teatrale, e contemporaneamente la stuzzica ventilando l'ipotesi di una possibile scrittura, in futuro, per una nuova parte. Si rinnova la preghiera di non dire niente a nessuno, ma ancora una volta la promessa viene infranta: Virginia scrive della sua imminente avventura ad una sua cognata di Napoli, Albertina Fanti, e le comunica tutti i dettagli.

Il 30 novembre 1940 anche la Cacioppo finisce nella pentola di Leonarda, che scrive nel suo memoriale:
« Finì nel pentolone, come le altre due (…); la sua carne era grassa e bianca, quando fu disciolta vi aggiunsi un flacone di colonia e, dopo una lunga bollitura, ne vennero fuori delle saponette cremose accettabili. Le diedi in omaggio a vicine e conoscenti. Anche i dolci furono migliori: quella donna era veramente dolce. »


La vicenda giudiziaria [modifica]

Non ricevendo più notizie della cognata, Albertina Fanti si insospettisce e, giunta a Correggio, comincia a sollevare un gran polverone unendosi alle amiche delle altre due donne scomparse: esse denunciano dunque le sparizioni al questore di Reggio Emilia, il commissario Serrao, il quale ben presto giunge a conoscenza di grosse somme di denaro che sono finite di recente sul conto di Leonarda Cianciulli, la quale oltretutto vanta già qualche denuncia per truffa e appropriazione indebita, una delle quali sporta dalla stessa madre di lei. Trovati nella casa della saponificatrice i gioielli dell'ultima vittima ed ascoltata una sua confessione integrale, nel 1946 a Reggio Emilia si apre il processo, nel quale emerge un interessante punto di dibattito: mentre l'accusa sostiene infatti che la Cianciulli ha agito per pura avidità nei confronti del denaro delle sue tre vittime, Leonarda si intestardisce a motivare i suoi omicidi come un tributo di sangue alla memoria della madre morta, che le era comparsa in sogno ed aveva promesso di prendersi le vite dei suoi figli se lei non avesse versato sangue fresco in cambio di quello delle sue creature.

La corte ventila anche l'ipotesi di un coinvolgimento del figlio maggiore, Giuseppe Pansardi, parendo impossibile agli avvocati che una donna piccola e minuta come lei avesse potuto da sola saponificare i corpi delle sue vittime in così poco tempo: a questa insinuazione Leonarda s'infuria, e in mezzo all'aula grida che il figlio non sa nulla di tutta la vicenda e che la colpa è tutta sua ed è pronta a darne dimostrazione. La leggenda narra che, qualche giorno dopo la sua affermazione, essa sarebbe stata portata in un obitorio di nascosto per provare le sue parole e, con l'aiuto di seghe e coltelli, sarebbe riuscita a smembrare un cadavere in solo dodici minuti.

La perizia del professor Filippo Saporito, docente all'università di Roma e direttore del manicomio criminale di Aversa, riesce a convincere la giuria della seminfermità mentale dell'imputata seguendo le teorie di Cesare Lombroso, allora molto in voga. La Cianciulli viene ritenuta colpevole dei tre omicidi, delle rapine ad essi seguite e della distruzione dei cadaveri, e condannata a trent'anni di reclusione e al ricovero per almeno tre anni in un manicomio criminale. Di questi anni, Leonarda ne sconta solo ventiquattro: il 15 ottobre 1970 muore infatti nel manicomio di Pozzuoli, all'età di 78 anni, per apoplessia cerebrale. Una suora del carcere la ricorda in questo modo:
« Malgrado gli scarsi mezzi di cui disponevamo preparava dolci gustosissimi che nessuna detenuta però, si azzardava a mangiare. Credevano che contenessero qualche sostanza magica. »


Il martello, il seghetto, il coltello da cucina, le scuri, la mannaia e il treppiede usati per compiere i tre omicidi sono conservati dal 1949 al Museo Criminologico a Roma.

La tradizione locale racconta che uno dei motivi che insospettirono la cittadinanza riguardo alla saponificatrice era il camino della sua casa che, inspiegabilmente, emetteva fumo per molte ore anche d'estate.

E di questa che ne dite? Orribile eh? O.O

Questa sarebbe lei:

Spoiler:
 

_________________


I Miei Contest
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.console-mania.forumattivo.com
Princess Lover
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 89
Data d'iscrizione : 13.10.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 7:28 pm

pale

C'è una leggenda che viene raccontata in un film..
Un nobile viveva in un castello grandissimo e aveva una figlia,amante di un giovane..Un girono furono sorpresi in una delle stanze del castello insieme..Il padre li fece murare vivi in quella stessa stanza..Da quel momento,tt le notti in quel castello ci sono spettri di cavalieri e fanciulle..
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
_Siri_
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 58
Età : 24
Data d'iscrizione : 24.09.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 7:29 pm

Sto vomitando Neutral
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Elivan
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6923
Età : 25
Località : Gela
Data d'iscrizione : 04.08.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 7:37 pm

Leonarda Cianciulli... ma che schifo... e il bello è che ha anche scritto un libro su come faciesse... Shocked

_________________

W CONSOLE-MANIA!

Miei Contest!



... Homer Simpson esiste... questa è la prova:
Spoiler:
 


... Anche Super Mario esiste! O_O
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://console-mania.forumattivo.com/forum.htm
Cloud Strife
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6036
Età : 24
Data d'iscrizione : 03.08.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Mer Ott 15, 2008 8:30 pm

Non ha scritto niente, è solo la raccolta delle sue testimonianze ^^

_________________


I Miei Contest
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.console-mania.forumattivo.com
Princess Lover
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 89
Data d'iscrizione : 13.10.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Gio Ott 16, 2008 7:16 pm

_Siri_ ha scritto:
Sto vomitando Neutral

Quoto!!Anche se nn l'ho letta tutta..Claaaa troppo lungaaaaaaaaaaaaa Neutral lol!
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Cloud Strife
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6036
Età : 24
Data d'iscrizione : 03.08.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Gio Ott 16, 2008 8:30 pm

Cosa troppo lunga? O.O

Ah... la storia capisco xD Kmq fidati è molto interessante asd

_________________


I Miei Contest
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.console-mania.forumattivo.com
_Siri_
Matricola
Matricola
avatar

Numero di messaggi : 58
Età : 24
Data d'iscrizione : 24.09.08

MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   Ven Ott 17, 2008 1:13 am

Tower of London

"...La stessa atroce sorte (decapitazione) toccò anche a Lady Jane Grey e Anna Bolena moglie di Enrico VIII, fatta decapitare dallo stesso sovrano con l'accusa di adulterio.Si dice che alcune notti si vedano queste due donne prive di testa vagare intorno a questo bellissimo castello..."
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Fantasmi,spiriti e...   

Tornare in alto Andare in basso
 
Fantasmi,spiriti e...
Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
CONSOLE MANIA :: ALTRO... :: Off Topic-
Andare verso: