Tutte le News, Recensioni, Soluzioni e Trucchi per tutte le console! E tanto altro ancora!
 
IndicePortaleFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 [PS2/RECENSIONE] Final Fantasy X

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Elivan
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6923
Età : 25
Località : Gela
Data d'iscrizione : 04.08.08

MessaggioTitolo: [PS2/RECENSIONE] Final Fantasy X   Gio Ott 23, 2008 10:22 pm



Final Fantasy X

Video del gioco:



===============

Genere: Gioco di ruolo
Produttore: SquareSoft
Sviluppatore: SquareSoft
Distributore: Sony CEE
Versione: Pal
Lingua: Italiano
Giocatori: 1

===============

9,5

Grafica: 10
Sonoro: 9
Giocabilità: 9
Longevità: 10

===============

C'era una volta Zanarkand...
Final Fantasy X ha fin dall'inizio un impatto un pò, come dire, atipico sul videogiocatore, presentando in pratica fin da subito dele sostanziali differenze con i precedenti titoli. Innanzitutto l'introduzione: in pratica non c'è! Almeno non è come ci aspettiamo e mi aspettavo io. Come sarebbe, direte voi? Semplice, non appena caricate il DVD del gioco sulla vostra PS2 partirà una sorta di presentazione realizzata con la stessa, splendida grafica del gioco (oramai siamo arrivati ai giochi simili esteticamente alla CG) in cui vengono mostrati i nostri eroi in un bivacco notturno (lo stesso filmato che abbiamo già apprezzato nella demo). In realtà, a mio modesto parere, la vera introduzione arriva dopo. Al termine di questa introduzione, infatti, ecco apparire un opzione da attivare riguardante lo sviluppo delle sfere: in pratica potete scegliere una sorta di livello facile o difficile per la creazione e l'evoluzione delle sfere, semplicemente scegliendo all'inizio se adoperare il sistema Master (per i più esperti) o Novizi (per i meno esperti). Un pò come accde in MGS2. Personalmente, come prima volta vi consiglio la seconda, in modo da fare pratica sul "campo" prima di rigiocare FF magari nell'altra modalità. Fatto questo, eccoci proiettati subito nel vivo o quasi dell'azione in quella che appare quasi la vera introduzione del titolo Square. Siamo a Zanahkard, una futuristica città in un lontano pianeta dell'Universo di Final Fantasy, dove stà per avere inizio uno degli eventi sportivi più attesi dell'anno: la sfida fra i Zanahrkand e per il seguitissimo Campionato di BlitzBall. I tifosi si accalcano all'ingresso dello stadio, trepidanti e festosi in attesa dell'inizio del match. Tidus, leader della squadra degli Zanahrkand arriva di corsa allo stadio, un pò in ritardo, ma viene bloccato da un gruppo di tifosi che gli chiedono l'autografo. Tutti tranne uno: uno strano bambino che indossa un cappuccio, il quale quando un tifoso chiede a Tidus di incontrarsi dopo il match per l'aurografo, interviene nella discussione borbottando "dopo sarà tardi". Tidus corre verso l'ingresso, la folla lo blocca di nuovo. Ma questa volta non è un filmato! Siamo noi a controllarlo e noi dobbiamo aiutarlo a "dribblare" gli scalmanati e ad entrare negli spogliatoi. La scena cambia: su un palazzo Auron, un enigmatico individuo con gli occhialini e un enorme spadone sulle spalle, osserva preoccupato il mare. Improvvisamente le acque si agitano, il mare si gonfia e un onda anomala si alza minacciosa. "Sin" mormora Auron nervoso. Intanto nello stadio si accendono le luci, si chiude il campo-vasca di forma sferica che viene inondato d'acqua. Si comincia! La partita ha inizio fra il tripudio generale del pubblico. Tidus riceve palla da un compagno, si prepara ad iniziare un azione ma inprovvisa, terribile, devastante, l'enorme onda del mare arriva sulla città trascinando via con se palazzi ed abitanti in un terribile boato di dolore e morte. Nel caos generale Tidus si ritrova fuori e poco dopo viene risucchiato via, con l'aiuto di Auron dentro un terrificante vortice: l'onda non era un semplice fenomeno naturale, ma un Entità pensante... In questa fase convulsa è semplicemente favoloso ciò che accade sullo schermo: una serie di "passaggi" dal gioco al filmato e viceversa, dai dialoghi stile cinematografici ai combattimenti in cui ci facciamo subito le ossa. Il passaggio dal filmato al gioco vero e proprio è rapidissimo e praticamente impercettibile, tanto che spesso vi troverete basiti ad osservare che i personaggi non sono iù in un filmato Computer Grafica ma "in game" e dovete muoverli voi! Un attimo dopo essere stati risucchiati dal vortice inizia il gioco vero e proprio: tutto quello che è accaduto prima era solo un introduzione, quasi un filmato dove stavolta noi eravamo materialmente protagonisti attraverso il controllo del personaggio. Tidus si ritrova solo in mezzo ad un oceano. In lontananza nota un edificio semisommerso e vi si dirige ma...

===============

La trama
La nuova "fantasia finale" della Square è ambientata sul pianeta Spira, un mondo abbastanza tranquillo dove vige l'amore assoluto per la natura ed il culto della setta di Yevon, che predica proprio un diverso rapporto con la natura, un rapporto fatto di amore e rispetto timoroso, che trova il suo giusto sfogo nella nascita della setta di Yevon, che basa il suo credo proprio su questi valori animisti, e sulla contrarietà e opposizione allo sviluppo delle macchine e della tecnologia. Yevon diventa presto una vera e propria religione, che raccoglie proseliti in tutto il mondo, con a capo la guida spirituale di nome Mika, uomo saggio, e del suo assistente-protettore Seymour, un Guado, un essere cioè simile all'uomo ma dotato di particolari poteri. Abbastanza tranquillo, dicevo, perchè, purtroppo, da qualche parte, in quell'Universo, si cela anche una terribile e conosciuta Entità che gli abitanti del pianeta hanno imparato a conoscere col nome di Sin. Sin è una sorta di "Forza" astratta, uno "Spirito della Natura", un qualcosa di non materiale che all'inizio apparirà come un enorme massa d'acqua simile ad una balena, ma dalla potenza devastante in grado di spazzare via ogni forma di vita. Egli si manifesta ogni 10 anni e tormenta ed ingloba ogni forma di vita al punto che se non vengono guidati nell'oltretomba dagli Invocatori, umani dallo spirito puro e forte in grado di lottare contro il Sin, le anime degli uomini massacrati dall'Entità si trasformano in mostri! Tidus scopre pian piano che sono passati proprio dieci anni dall'ultima volta che Sin era stato sconfitto, ed ora si è risvegliato. Ma dov'è ora Tidus? Dove si trova esattamente? Quello che gli appare davanti non ha nulla a che vedere col suo mondo, questo pianeta è molto più indietro come civiltà dela sua, anche se ci sono resti di un antica civiltà evolutissima distrutta mille anni prima dal solito Sin, e le tracce di quel terribile scontro sono rimaste ben visibili sull'eco sistema del pianeta che si è trasformato, ed ora risulta costituito quasi interamente da acqua, circa il 70% della superficie, e ovviamente terra, il 30%. Dunque Tidus dov'è? Forse è davvero sul suo pianeta e le cosidette "tossine" di Sin, che colpiscono chi ha avuto contatto con l'Entità lo hanno confuso facendogli perdere la memoria?

===============

Un nuovo Final Fantasy: Le Sfere
E dopo la storia, passiamo immediatamente a quelli che sono gli aspetti tecnici del gioco con un occhio di riguardo per il gameplay che presenta tantissime novità che migliorano a mio parere notevolmente la giocabilità di una saga infinita, senza però distaccarsi in modo abissale dal passato onde evitare smarrimento e fastidi nei giocatori più esperti e legati alla tradizione di Final Fantasy. Per quanto riguarda le novità più interessanti, segnalo subito i cambiamenti adottati al sistema di gioco e all'evoluzione, alla crescita dei personaggi. Innanzi tutto, niente più punti esperienza! Si avete capito bene, i punti esperienza non esistono più. Avete finito di girovagare come matti alla ricerca di nemici da affrontare per aumentare il vostro livello. La Square ha deciso di sostituire il concetto di punti esperienza con un nuovo sistema basato sulle cosidette Sfere. Cosa sono? come dice la parola stessa delle particolari sfere dotate di determinate caratteristiche un pò come le materie di ff7. ognuna di esse permette di attivare o potenziare e far appprendere ai nostri personaggi delle abilità . al termine di ogni combattimento otterrete delle Sfere di vario tipo e un certo punteggio AP. Ad ogni level up ottenuto grazie a quel punteggio vi verranno attribuiti dei punti Lv S che verranno poi utilizzati alla voce Sviluppo, nel menù interno del gioco che si presenta con una grafica colorata tendente al blu-azzuro e molto funzionale (a titolo informativo vi segnalo che il menù è completato dalle seguenti voci: Oggetti, Abilità, Turbo, Equip, Status, Invoca, Formazione, Configura e Aiuto). All'interno della modalità Sviluppo potrete far evolvere i vostri personaggi rendednolo in un certo senso unico. Selezionata la voce, sullo schermo apparirà una sorta di griglia, stile gioco dell'Oca, con tante caselle circolari che rappresentano le sfere ed indicano il percorso da seguire. Ogni casella racchiude un determinato potere, che potrebbe essere l'aumento della Forza o dell'HP dei personaggi, oppure una nuova devastante magia. Ogni singolo personaggio può scegliere vari percorsi di apprendimento al fine di migliorarsi in una serie di capacità piuttosto che in altre (ad esempio Lulù potrà perfezionare la sua magia mentre Wakka i suoi attacchi fisici). Grazie ai Punti Sfera (Lv S) ottenuti in battaglia potrete far muovere uno per volta i membri del party sulle apposite caselle tante volte quanti sono i punti Sfera che avete (quindi di due caselle se avete due punti, etc). Una volta giunti sulla casella desiderata (per esempio su di una che incrementa gli Hp di 200 punti) vi verrà chiesto di confermare la scelta, dopodichè, in caso di risposta affermativa, spenderete i punti Lv S (che poi potrete recuperare in altre battaglie), e quindi, se disponete di una Energosfera (Sfera dell'Energia) potrete attivare la Sfera in questione, apprendendo seduta stante una nuova tecnica o altro. Da quel momento in poi il personaggio in questione avrà ad esempio 200 Hp in più. Stesso discorso vale per le Magicosfere, Velocisfere, Abilitosfere.

===============

Un nuovo Final Fantasy: I Combattimenti
I combattimenti casuali ci sono sempre, e in base al luogo dove vi trovate sono abbastanza frequenti, ma questo si sa è una prerogativa di FF. Tuttavia sono state apportate alcune interessanti varianti anche qui che rendono il tutto meno frustrante che in passato. Nella modalità battaglia ad esempio, si entra subito, sul posto, senza eccessivi caricamenti e senza il vecchio filmatino introduttivo pre-combattimento che alla lunga stancava e diventava monotono. Durante lo scontro poi, l'azione è molto più dinamica e veloce grazie ad un nuovissimo sistema di inquadrature (bontà del motore 3D) che varia sempre durante l'esecuzione delle "mosse" e soprattutto all'assenza dell'ATB (Active Time Battle), la vecchiotta barretta che si trovava sotto le statistiche di ogni personaggio e che si doveva riempire prima di compiere una qualsiasi azione e alla possibilità di far intervenire nello scontro gli altri membri del party rimasti nelle retrovie semplicemente clikkando il tasto L1 e scegliendo, grazie alle iconcine raffiguranti i volti dei personaggi che appariranno in alto a sinistra, chi far entrare e al posto di chi. Lo stesso utilizzo delle "Guardian Force", di cui parleremo tra poco, e le loro "magie", i loro attacchi, sono varie e riprese da più inquadrature. In modalità battaglia, posizionata in verticale sulla destra dello schermo saranno visibili le icone con i volti dei personaggi facenti parte del party attivo mentre in basso sarà visibile il consueto menù di battaglia. Scorrendo l'elenco dei personaggi, pigiando il tasto R2 potrete assegnare ad ogni membro del gruppo un ordine ben preciso, come attaccare sempre quel mostro piuttosto che un altro o curare i compagni i difficoltà, mentre muovendo il tasto del pad a destra all'interno dell'area apposita, evidenzierete alcune funzioni come Invocazione (per Yuna) da dove potrete scegliere quale creatura evocare, o abilità speciali, mentre a sinistra, quando sarà possibile, saranno disponibili le Turbo. Le vecchie Summon o Guardian Force ora si chiamano Eoni ed hanno una peculiarità paticolare: sono vive! Mentre negli altri FF esse erano solo delle creture quasi inerti, come delle armi che si risvegliavano solo per essere usate e scagliate contro i nemici, in questo decimo capitolo gli Eoni hanno invece vita propria, con tanto di Hp e Mp. Una volta invocati in battaglia, queste creature (Ifrid, Shiva, etc) prendono il posto dei personaggi e combattono esattamente come uno di loro, ovviamente con le armi magiche di cui dispongono e addirittura i colpi speciali! Chiaro che una volta sconfitti, gli Eoni possono, come dire, morire, o meglio, cadere in "letargo", dissolversi, nel senso che spariranno dal campo di battaglia per lasciare il posto ai personaggi base che quindi potranno continuare lo scontro, mentre l'Eone perduto si potrà riutilizzare solo dopo un lungo periodo di "riposo" e l'uso delle particolari sfere di salvataggio del gioco dette Salvosfere, che oltre a permettervi di salvare i dati dell'avventura, vi ricaricano di energia e riportano "in vita" gli Eoni sconfitti.

===============

Giochiamo a BlitzBall
Anche in questo FFX la Square non poteva mancare di inserire delle varianti al tradizionale gameplay attraverso dei mini giochi atti a spezzare un pò la trama degli eventi (anche se comunque la cosa si integra perfettamente) e a farci scoprire altri segreti dell'avventura, come magie nuove o armi speciali. Così, se in FFVII ci potevamo sbizarrire in un simulatore di guerra 3D o in un parco dei divertimenti scommettendo sulle gare dei Chochobo o giocando in determinati tornei, e nell'VIII con l'ormai strafamoso e divertente gioco di carte, in questo nuovo capitolo la Compagnia nipponica ha voluto esagerare regalandoci addirittura nientepocodimeno che un campionato di calcio-pallanuoto sott'acqua! Proprio così. Tidus, ad un certo punto del gioco, inizierà a giocare con i Besaids Aurochs sul serio. In pratica, giunti a Luka, si partirà con una Coppa, la Yevon Cup, un torneo che vi vedrà affrontare ad eliminazione diretta due squadre. Se riuscirete a batterle entrambe vi aggiudicherete il trofeo ottenendo così punti bonus e accessori in omaggio. In un secondo momento invece, dovrete disputare addirittura un Campionato vero e proprio, con tanto di amichevoli da disputare per mantenervi in forma! Geniale. Nella mia infinita bontà ho pensato bene di darvi i questa recensione un ampia spiegazione inerente i vari aspetti tecnici della modalità, anche se comunque prima di scendere in campo la prima volta, all'interno del gioco ci sarà un ottimo tutorial che vi spiegherà passo dopo passo come giocare a BlitzBall.

===============

PRO:
-Grafica bellissima colorata e curata.
-Il BlitzBall è divertentissimo.
-Le novità nel sistema di gestione personaggi e nel gameplay lo rendono il miglior FF di sempre.
-Grandissima longevità.
-Personaggi accattivanti.

CONTRO:
-Le battaglie casuali.
-Provoca dipendenza.

===============

Immagini del gioco:











Fonte: SpazioGames

_________________

W CONSOLE-MANIA!

Miei Contest!



... Homer Simpson esiste... questa è la prova:
Spoiler:
 


... Anche Super Mario esiste! O_O
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://console-mania.forumattivo.com/forum.htm
Cloud Strife
Master
Master
avatar

Numero di messaggi : 6036
Età : 24
Data d'iscrizione : 03.08.08

MessaggioTitolo: Re: [PS2/RECENSIONE] Final Fantasy X   Ven Ott 24, 2008 8:47 am

Uno dei migliori se non il migliore gioco per PS2... Semplicemente magnifico, stupendo, spettacolare *_* Altro k FFXII....

_________________


I Miei Contest
Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.console-mania.forumattivo.com
 
[PS2/RECENSIONE] Final Fantasy X
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
CONSOLE MANIA :: PS2 ZONE :: Recensioni PS2-
Andare verso: